Post

Torneo di basket studentesco: Nautico campione regionale!

Immagine
Ragazzi vi comunico che il Nautico è stato proclamato campione regionale di basket dopo aver superato le due fasi del torneo. Ora vi spiegherò nei dettagli come si è svolto la competizione.
Il giorno 19 febbraio si è svolta la prima fase del torneo di basket studentesco tra le scuole nella palestra della Darsena. La nostra scuola ha formato due squadre juniores (leva 2000/2001) e due squadre di allievi (leva 2002/2003).
Il torneo era un 3 contro 3, che è molto diverso da un torneo normale di basket,  perché ha regole diverse che ora vi spiego: i punti valgono 3, se si fa canestro da fuori dall'area, e 2, se si fa canestro da dentro l'area, si hanno 14 secondi per concludere un azione altrimenti la palla passa all'altra squadra, se si fa fallo mentre tiri è un punto per l'altra squadra, le partite duravano 10 minuti ma appena una delle due squadre arriva a 21 punti la partita finisce.
Della leva juniores sono passate due squadre per la seconda fase, il Nautico e il Mar…

Fridays for Future: venerdì 15 marzo sciopero globale per il Pianeta

Immagine
Greta Thunberg, questo è il nome della ragazzina svedese che a soli 16 anni sta riuscendo a movimentare nazioni intere con lo scopo di salvare la Terra e la domanda che sorge spontanea è: ma come lo vuole fare?
Nell'agosto dello scorso anno è nato il movimento #FridaysForFuture dopo che Greta, dal 20 agosto per la precisione, si è seduta di fronte al Parlamento svedese a Stoccolma tutti i giorni di scuola per tre settimane, per protestare contro la mancanza di azione riguardo al cambiamento climatico. Nel frattempo postava tutto su Instagram e Twitter, grazie ai quali è diventata virale.
Il movimento di Greta consiste nello scioperare tutti i venerdì per andare a manifestare di fronte ai municipi delle proprie città.
In questi mesi Greta è intervenuta due volte alla Cop24, la conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici che si è tenuta in Polonia lo scorso dicembre e al Forum economico mondiale di Davos, ha inoltre fatto un discorso con il quale si rivolge al Segretario generale d…

7 Marzo 1985: la canzone per il mondo

Immagine
Cari ragazzi oggi ho intenzione di raccontarvi la storia di una delle canzoni più conosciute della storia della musica, brano che sicuramente almeno una volta nella vita avete ascoltato e se non lo avete fatto dovete assolutamente andarlo a cercare perché ne vale davvero la pena, ma prima leggete qua sotto per capire esattamente come hanno fatto a creare questo capolavoro!

We Are the World è una canzone del 1985 a scopo benefico scritto e composto da Michael Jackson in collaborazione con Lionel Richie  inciso dagli USA for Africa, un supergruppo formato da 45 celebrità della musica (come Ray Charles, Bob Dylan, Tina Turuner e Kenny Rogers).

I fondi raccolti da We Are the World, oltre 100 milioni di dollari, furono interamente devoluti alla popolazione dell'Etiopia, afflitta in quel periodo da una disastrosa carestia. Con vendite superiori ai 20 milioni di copie, il singolo andò in cima alle classifiche di tutto il mondo e divenne all'epoca il singolo più venduto della storia de…

Navigando in un mare di ricordi

Immagine
Così è iniziata la nostra intervista... dal codice morse! “Questo metodo di comunicazione è stato inventato nel 1836 e venne realizzato dal tecnico Alfred Vail”, ci racconta il Com.te Pier Carlo Rota, un ex capitano di lungo corso con grandi baffi candidi. “Diversamente da quello che si pensa sono esistiti due diversi tipi di apparecchiature per trasmettere in codice morse: il codice morse tradizionale (a movimento verticale) ed il codice morse a movimento orizzontale. Il secondo permetteva di salvare i polsi doloranti dei marconisti, ma ha avuto poca fortuna”, conclude Rota.
Inizia così, nella sede dell’Associazione ex Allievi e Insegnanti del Nautico San Giorgio, di fronte alla sede in Darsena, la nostra lunga chiacchierata sul Nautico “come era”.

Materie di ieri e di oggi
A raccontarci dei “vecchi tempi” sono due soci, l’Ing. Francesco Boero e il Com.te Pier Carlo Rota, diplomati negli anni ‘60, rispettivamente in macchine e in coperta. Ci raccontano delle materie che ormai non esis…

Dona il sangue, salva una vita

Immagine
Cari lettori della Gazzetta del Nautico, oggi vi parlerò di un'esperienza che ho provato all'età di 18 e tutt'ora sto ancora praticando: donazione del sangue. Al Nautico ce ne stiamo occupando in questo periodo: la scorsa settimana i volontari dell'Avis hanno incontrato tutte le classi quinte nell'ambito di un progetto coordinato dalla prof. Gavotti, e nei prossimi giorni si raccoglieranno le adesioni per una giornata di donazione in Darsena.
Prima di tutto però dobbiamo chiarire il concetto di donazione: è un atto con il quale si cede gratuitamente qualcosa. Il numero di donazioni di sangue in Italia equiparate al numero della popolazione è veramente misero, qui sotto potrete vedere una tabella con la statistica annua delle donazioni presenti nel nostro stato.

REGIONE POPOLAZIONE

DONATORI
N.
DONAZIONI Abruzzo 1.326.513

20.234
30.571 Alto Adige 520.891

18.811
24.823 Basilicata 573.694

17.774
21.388 Calabria 1.970.521

36.162
60.287 Campania 5.850.850

80.821
102.840 Emilia
Romagna 4.448.14…

Intervista al Capitano Patanè, un veterano del mare

Immagine
Roberto Patanè, classe '43, è un vero uomo di mare: è arrivato al grado di Capitano Superiore di Lungo Corso, ha 28 anni effettivi di navigazione alle spalle e due medaglie. L'ho incontrato tramite l'Associazione ex-allievi e insegnanti del Nautico per fargli qualche domanda sul mondo marittimo dei suoi tempi e sulle sue esperienze in mare.

Mi racconta che, dopo essersi diplomato al nautico nel 1962 come allievo di coperta e aver già fatto qualche imbarco estivo, è entrato all'Accademia Militare di Livorno per poi lasciare la Marina quattro anni dopo e iniziare una lunga carriera su navi da carico di vario genere, che gli ha fruttato una medaglia d'oro per la lunga navigazione.
"L'esperienza più scioccante - ci dice - è stata sicuramente quella in Libia". Nel 1976, quando era già comandante, venne arrestato dai militari libici, sottoposto a 7 ore ininterrotte di interrogatorio per poi tornare a bordo e scoprire che la nave era sotto sequestro. E così…

Studenti in strada contro la nuova IM-MATURITA'

Immagine
Un lungo corteo di studenti si è “fatto sentire” lunedì 18 febbraio per protestare contro la nuova maturità: da Brignole fino a via Assarotti, passando per le principali strade del centro, non è certo passato inosservato. E il primo obbiettivo è stato raggiunto, quello di essere accolti all’interno del Provveditorato. Undici i rappresentanti d’istituto ammessi al colloquio, tra cui anche quelli delle scuole di Rapallo e Camogli. “Siamo molto soddisfatti di questo incontro che c’è stato oggi con il Provveditore e alcuni funzionari”, racconta Luca Anastasio, rappresentante d’istituto del liceo Leonardo da Vinci a Primocanale. “Abbiamo avuto l’occasione di presentare il nostro punto di vista e consegnare un documento ufficiale di due o tre pagine che spiega le motivazioni della manifestazione e che verrà messo agli atti”.
Tra queste le “buste” per l’orale, domande su Cittadinanza e Costituzione che in tanti non hanno mai affrontato in cinque anni di liceo, ma anche prove invalsi e altern…