Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

8 giugno: giornata mondiale degli oceani

Immagine
Durante l'anno scolastico, diverse classi del nostro istituto si sono dedicate al progetto di monitoraggio delle spiagge-anti inquinamento: Guardiani della Costa.
Un esempio è la classe 3A4 capitani i quali avevano il compito di monitorare un pezzo di costa ligure da Sori a Quinto, e ripulendolo se ce ne fosse stato bisogno.
E proprio tramite questa iniziativa che il giorno 8 giugno parteciperanno alla manifestazione in occasione della giornata mondiale degli oceani, invitando un'altra classe dalla scuola, ovvero, la 3C costruttori con loro sulla spiaggia di Bogliasco, per far capire a chi non ha partecipato al progetto qual è stato il loro lavoro.
Quello del 8 giugno è un vero e proprio contest con adirittura una crociera in palio, i ragazzi hanno anche preparato un cartellone per l'occasione.

Non ci resta che fare un grande in bocca al lupo ai ragazzi per il contest e speriamo che il prossimo anno ci sia un'adesione ancora più numerosa a questo istruttivo progetto.

Ca…

Il Nautico vince tre categorie dell'Hemigway Days

Immagine
Venerdì 18 maggio nella palestra della sede Calata Darsena si è tenuta la nomina dei vincitori del concorso letterario della prima edizione dell'Hemingway Days, con la partecipazione di tre dei cinque finalisti del Premio Campiello Giovani.
Si tratta di una nuova iniziativa culturale svoltasi a Genova e a Nervi tra il 18 e il 20 maggio e incentrata sul famoso scrittore, che amava la nostra città e vi ha soggiornato più volte.

Agli interventi introduttivi di Barbara Garassino, scrittrice e co-organizzatrice del festival, e della preside Angela Pastorino, è seguita la presentazione della classifica, in cui il Nautico, in competizione con altre quattro scuole genovesi, ha ottenuto il primo posto in ben tre categorie e si è aggiudicato molti secondi e terzi posti in molte altre. Per "sceneggiatura teatrale" e "sceneggiatura cinematografica" sono stati scelti i lavori di due ragazzi di 3A3, rispettivamente Gianluca Beccarelli e Massimo Macchiarella, mentre a vincere…

Una bellissima gita in Sicilia

Immagine
La sera del 5 maggio, tramite i traghetti della GNV, siamo partiti per il viaggio d'istruzione in Sicilia.
Dopo le 20 ore di nave, necessarie per raggiungere Palermo, siamo sbarcati nel capoluogo siciliano, ci siamo recati nel primo albergo che ci avrebbe ospitato, dove siamo stati accolti con una delle specialità sicule per eccellenza: i cannoli.

Il primo giorno di permanenza, abbiamo visitato la città di Palermo, soffermandoci sulle bellezze del Palazzo Reale e del Duomo, mentre la sera ci siamo cimentati in un giro serale sempre della città palermitana.
Il giorno successivo abbiamo visitato la Riserva dello Zingaro; una riserva naturale con spiagge incontaminate e acqua trasparente, mentre nel pomeriggio ci siamo spostati a San Vito lo Capo dove, approfittando del pomeriggio libero, ci siamo sdraiati sulla distesa di sabbia bianca, in attesa dello spostamento nell'albergo di Marsala.
La mattina del mercoledì ci siamo spostati a Segesta dove abbiamo visitato l'agorà, il…

Una pilotina all'esame di Stato, storia della FaRo

Immagine
La Gazzetta ha intervistato Matteo Cammilleri di 5A1 che, insieme ad Andrea Rady della 5C ha realizzato un eccezionale progetto che consisteva nella costruzione di un modellino di pilotina motorizzata lungo un metro e dieci, e il risultato è stato qualcosa di straordinario!

Ci siamo fatti raccontare da Matteo come gli è venuto in mente di realizzare questo impegnativo progetto: "Tutto ebbe inizio alla fine della terza in convitto quando il mio compagno e amico Andrea di 5 C stava lavorando al progetto di uno scafo in legno per la scuola; allora gli chiesi se una volta finito avrebbe potuto aiutarmi per realizzarne uno simile".
Una volta messi d'accordo, all'inizio del nuovo anno scolastico, poterono finalmente iniziare.
La prima cosa che fecero è stata quella di andare dal professor Bertini, insegnante di costruzione, e farsi dare il progetto dello scafo. "Ci ha dato il progetto solo dello scafo, nient'altro, e il problema è che il primo tentativo andò a fi…

Settimana Azzurra: "Un'esperienza indimenticabile"

Immagine
La Settimana Azzurra è un progetto della scuola che consiste nel portare in diversi turni i ragazzi dei corsi capitani e macchinisti una settimana in barca a vela.
Per questo articolo abbiamo intervistato una studentessa di 3A1 che ha partecipato alla settimana dal 23 al 27 aprile sul Grampus dello Yachting Club Italiano: Elena Ferrari.
Come è andata in generale la settimana? Tranne alcune difficoltà è andata molto bene, inizialmente tutti un po' disorientati, era la prima esperienza per tutti e ci sono state alcune azioni come cazzare o lascare le cime o anche timonare per le quali ci è voluta un po' più di pratica, alcuni sono stati anche male.  Alla fine della settimana ci siamo trovati più ricchi sia da un punto di vista emotivo che dal punto di vista dell'esperienza che ci ha insegnato tanto. Inoltre il capitano della mia barca è stato molto gentile e ci ha spiegato tutto a voce, e in caso di dubbi ce l'avrebbe spiegato più volte, e in seguito ci ha fatto applicare…

HazeCup: finale amaro per il Nautico

Il 30 aprile allo stadio comunale “Sciorba” si è tenuta la partita degli ottavi di finale Liceo Cassini – Nautico San Giorgio che ha visto i bianco-verdi imporsi sulla nostra scuola con un 2-0, decretando così la nostra uscita dal torneo delle scuole superiori di Genova HazeCup.

Il Nautico cerca subito di imprimere il proprio ritmo della partita con numerose azioni che hanno messo in difficoltà la difesa del Cassini. Intorno al ventesimo minuto di gioco un’importante svista del direttore di gara che non fischia un calcio di rigore in favore del San Giorgio, dopo un intervento scomposto su Galluccio; inutili le numerose proteste della squadra. Le squadre vanno in spogliatoio sullo 0-0 nonostante una traversa scheggiata su un tiro-cross di Longo per il Nautico.

Nella ripresa il Cassini più propositivo che si vede negare il gol con la palla che colpisce la traversa per ben due volte nel giro di pochi minuti. La partita sembrava indirizzarsi verso uno 0-0 ma al 30’ minuto del secondo temp…

Viaggio a Carloforte: due parole con chi è tornato

Immagine
Ogni anno il Nautico ha la tradizione di portare gli studenti di prima in viaggio di istruzione a Carloforte, in Sardegna, di solito i viaggi si svolgono tra la fine di Marzo inizio Maggio. I ragazzi sono sempre accompagnati dai professori, quest'anno il turno delle classi 1 L, 1I e 1A è stato accompagnato dai proff. Mele, Merano, Rovina, De Santi e Lucarini, durante tutta la gita, che dura una settimana.
"Un'esperienza bellissima - ci racconta la prof. Lucarini, che ha fornito alla Gazzetta anche le foto - i ragazzi sono stati bravissimi, molto più responsabili di come li vediamo a scuola. Le difficoltà? Solo un po' di timore sulla scogliera, ma è andato tutto molto bene".
Un viaggio che offre molti spunti diversi, infatti i ragazzi che abbiamo intervistato hanno preferenze differenti: chi ha prediletto la scogliera, chi ha preferito le dune, chi il faro e chi la città. Abbiamo intervistato alcuni ragazzi tornati da poco: Leonardo di 1L, Federico, Simone D., Si…

Basket: Nautico in finale al torneo studentesco regionale

I giorni 26 aprile e 2 maggio si sono svolti i tornei studenteschi regionali di basket, ha partecipato anche la nostra scuola. Il torneo era organizzato in scontri 3 contro 3, il tempo della partita era prestabilito, se però una delle due squadre arrivava a 21 punti la partita terminava.              .
C'erano tre fasi: la prima fase si è svolta in Darsena, la seconda è stata a Lavagna e le finalissime si svolgeranno o a Cogoleto o a Lavagna.
Abbiamo intervistato un nostro compagno di scuola Simone Tavian, che fa parte della squadra che attualmente si sta giocando il titolo e gli abbiamo rivolto alcune domande:

Ti sei divertito?
Sì, perché comunque è un bell'ambiente, ci si diverte e si migliora un sacco, questo è vero soprattutto per me che basket lo faccio da quando ero piccolo.

Che rapporto avevi con i tuoi compagni di squadra?
Ho un buon rapporto con miei compagni, perché al di fuori della scuola sono anche miei amici e compagni di squadra agonistica.

Qual'è stata la part…

Corso macchinisti in visita alla Caio Duilio della Marina Militare

Immagine
Giovedì 12 aprile le classi 5a B1 e 4a B1 si sono recate a ponte Andrea Doria, per visitare il cacciatorpediniere lancia missili della Marina Militare italiana, Caio Duilio (D 544).
Di particolare interesse, per noi ragazzi, è stato poter avere un contatto diretto con una realtà di cui si parla poco a scuola e un confronto con gli Ufficiali e Sottoufficiali presenti a bordo quella mattina. Questa esperienza ha fatto nascere in alcuni di noi l’idea di intraprendere una carriera militare.

La Nave prende il nome dal console romano Caio Duilio che nel 260 a.C. fece costruire un'armata di 120 navi dotate di un ponte mobile con uncini, detto corvo, per riuscire a contrastare la potente flotta nemica cartaginese. Il motto della nave “Nomen Numen”, può essere tradotto come “Il nome significa potenza”: probabilmente fu scelto per rievocare la potenza associata al nome di Caio Duilio.

Le due classi di “macchine” si sono separate, alternandosi nei momenti di visita ed entrambe hanno avuto …