Viaggio a Carloforte: due parole con chi è tornato


Foto di gruppo con  l'autista
Ogni anno il Nautico ha la tradizione di portare gli studenti di prima in viaggio di istruzione a Carloforte, in Sardegna, di solito i viaggi si svolgono tra la fine di Marzo inizio Maggio. I ragazzi sono sempre accompagnati dai professori, quest'anno il turno delle classi 1 L, 1I e 1A è stato accompagnato dai proff. Mele, Merano, Rovina, De Santi e Lucarini, durante tutta la gita, che dura una settimana.
"Un'esperienza bellissima - ci racconta la prof. Lucarini, che ha fornito alla Gazzetta anche le foto - i ragazzi sono stati bravissimi, molto più responsabili di come li vediamo a scuola. Le difficoltà? Solo un po' di timore sulla scogliera, ma è andato tutto molto bene".
Un viaggio che offre molti spunti diversi, infatti i ragazzi che abbiamo intervistato hanno preferenze differenti: chi ha prediletto la scogliera, chi ha preferito le dune, chi il faro e chi la città. Abbiamo intervistato alcuni ragazzi tornati da poco: Leonardo di 1L, Federico, Simone D., Simone S. e Stefano di 1A,

Durante il laboratorio sul cyberbullismo
Com’è andata?
Il viaggio in traghetto è stato molto bello, ci siamo divertiti e abbiamo interagito con le persone che erano a bordo del traghetto. Una volta arrivati ci siamo sistemati nelle stanze che erano formate da 4 e da 3 persone, i professori ci hanno data delle regole da rispettare altrimenti dovevamo fare delle penitenze, come ad esempio correre intorno all’albergo, il coprifuoco era alle 11 di sera, non si poteva giocare a calcio ma si poteva farsi il bagno.
Il cibo i primi giorni era discreto poi, dopo che abbiamo fatto arrabbiare il cuoco durante la notte, è peggiorato o almeno così ci è sembrato. Il tempo è stato sempre bello tranne un giorno che siamo rimasti in albergo.

Che cosa avete fatto nel giorno di pioggia?
Nel giorno di pioggia siamo rimasti in albergo e per passare il tempo abbiamo fatto un laboratorio con la prof. Lucarini che riguardava il cyberbullismo. Il gioco consisteva nel scrivere su un foglio in modo anonimo un commento su diverse foto, per esempio di una bella ragazza o di un ragazzo col tutù. Dopo aver finito di scrivere si leggevano i commenti tutti insieme. Questo gioco è stato molto costruttivo e interessante e questo ci ha fatto riflettere molto su tutto quello che abbiamo scritto. Se avessimo saputo che non era in modo anonimo, o ci fosse stato il viso di un amico, non avremmo scritto quelle cose.

Com’era il rapporto con i professori?
Con i professori abbiamo avuto un bel rapporto abbiamo riso e scherzato con loro, ci hanno concesso molte libertà.

La scogliera
Che cosa avete visitato? Qual è quella che vi è piaciuta di più? 
Abbiamo visitato molti posti ad esempio le dune, il faro, la scogliera e la città di Carloforte. Quella che ci è piaciuta di più sono state le dune dove ci siamo potuti rilassare, inoltre abbiamo mangiato di fronte al mare ed è stato bellissimo, peccato che non abbiamo potuto farci il bagno perchè non abbiamo sentito quello che la professoressa ci aveva detto. Un altro posto che ci è piaciuto è stata la scogliera dove abbiamo potuto farci il bagno e tuffarci.



Un voto da 1 a 10 per questa esperienza?
Questa esperienza è stata molto bella e per questo le diamo un bel voto: 8!

Michele Giorgianni

Commenti