Internet compie 50 anni!



Il 29 Ottobre 1969 è stata realizzata la prima trasmissione di dati tra due computer: uno si trovava a Los Angeles, all'Università della California, e l'altro a 500 chilometri di distanza, vicino a San Francisco, allo Stanford Research Institute.
L'impresa è stata un successo solo a metà: doveva essere trasmesso un testo con la parola "login". Ma dopo la L e la O il sistema è crollato e si è interrotto in modo anomalo. Ciononostante quella piccola e apparentemente insignificante operazione ha segnato l'inizio di una vera e propria rivoluzione nel campo delle comunicazioni.
Un'altra tappa fondamentale di questo processo si registra nel 1989, quando nei laboratori del CERN, a Ginevra, nasce il World Wide Web (WWW). È uno scienziato britannico a tirar fuori dal cilindro questa invenzione, Tim Berners-Lee.
Per ricordare quel 29 ottobre di mezzo secolo fa si celebra, dal 2005, l'Internet Day, con l'obiettivo di sottolineare  come da allora la tecnologia, grazie alla rete delle reti,  continui a migliorare la qualità della nostra vita. Questa ricorrenza mira ad aumentare la consapevolezza e stimolare il dibattito pubblico sul suo utilizzo. Internet infatti nasce come valore democratico, grazie al libero accesso, pari opportunità  e stessi vantaggi nella condivisione dei servizi e della conoscenza.
A distanza di 50 anni da quel primo collegamento fra due computer, Internet è diventata la più grande scoperta degli ultimi secoli dopo l'energia elettrica. A luglio del 2019 sono state contate 4,33 miliardi di persone connesse, inoltre è diventata una tecnologia "diffusa", tanto che ormai si parla di IoT o "internet delle cose", in cui le connessioni sono distribuite e presenti negli oggetti più diversi, nell'industria, nei servizi e anche in ambito domestico. Ma non mancano gli elementi di preoccupazione: fake news e oscure manovre di tipo propagandistico per non parlare degli algoritmi che registrano i nostri gusti e le nostre abitudini come una sorta di Big Brother.


Michele Giorgianni

Commenti